01/12/13

ADI SD Torino


PROGRAMMA COMPLETO dei tre giorni alla pagina successiva




Giovedì 12 dicembre 2013
AULA MAGNA DEL RETTORATO – Via Verdi 8
Ore 9,00 Saluti del Magnifico Rettore dell’Università di Torino, Gianmaria Ajani
della Direttrice della Scuola di Scienze Umanistiche, Paola Cifarelli
dei Direttori dei Dipartimenti di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne e di Studi Umanistici, Francesco Panero e Enrico Maltese e del Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Scienze della Formazione Primaria, Redi Sante Di Pol
Ore 9,30 Prima sessione plenaria – parte prima
Presiede Mariarosa Masoero
Carlo Ossola (Collège de France) Decameron, de fide (Dec. I,1-I,3)
Stefano Jossa (Royal Holloway, University of London) La comunità che vince/vive/racconta/(si) cura
Giancarlo Alfano (Seconda Università di Napoli) Il farmacista travestito. Bipolarità del Cunto de li cunti
Ore 11,00 Intervallo
Ore 11,30 Prima sessione plenaria – parte seconda
Presiede Aldo Ruffinatto
María Hernández (Universitad Complutense de Madrid)
Interventi nell’edizione della cornice del Decameron castigliano del Quattrocento
Maria Teresa Giaveri (Università di Torino) Fra Oriente e Occidente
Ore 12,30 Pausa
Ore 14,30-16,00 – Prima sessione parallela
Sala Acaja – Rettorato, Via Verdi 8, piano terra
Sala Lauree del Dipartimento di Lingue, Via Verdi 10, 2° piano
Implicazione boccacciane I
Presiede Davide Dalmas
Quattrocentesca
Presiede Guillermo Carrascón
Maria Pia Ellero (Università della Basilicata)
Lisa e i Remedia amoris. Per una lettura di Dec. X 7
Flora Di Legami (Università di Palermo) Il farmaco della memoria nel Paradiso degli Alberti
Myriam Swennen Ruthenberg (Florida Atlantic University) Healing Melancholy: The Dynamics between Ballad and Novella in Decameron, X 7
Marta Barbaro (Università di Palermo) Ad levationem animi. La virtù terapeutica delle facezie
Ernesto Virgulti (Brock University, Canada) Boccaccio’s Decameron: Proto-feminist Text or a Ploy for a New Female Readership?
Chiara Simbolotti (Università di Torino) «Es ist menschlich, vnd natürliche recht das geben die zeclagen, vnd den leyte helffen tragen»: il Proemio del Decameron nella versione tedesca di Arigo (XV secolo)
Discussione
Giovedì 12, Ore 16,30-18,00
Seconda sessione parallela
Sala Acaja – Rettorato, Via Verdi 8, piano terra
Sala Lauree del Dip. di Lingue, Via Verdi 10, 2° piano
Passaggi di genere I
Presiede Erminia Ardissino
Cinquecentesca I
Presiede Patrizia Pellizzari
Davide Dalmas (Università di Torino) Donne narratrici e protagoniste nelle novelle dell’Inamoramento de Orlando di Boiardo
Chiara Cassiani (Università della Calabria) «La narrazione genera letizia». La Lezione sopra il comporre delle novelle di Francesco Bonciani
Luca Ferraro (Università di Napoli Federico II) Le novelle come pharmakon nell’Orlando Furioso
Giovanni Ferroni (Università di Padova)
Le geometrie della sorte. Caso e arte del racconto nelle Novelle di Francesco Maria Molza
Benedict Buono (Universidad de Santiago de Compostela) «Se vi vien fantasma a trovar mai»... Boccaccio nel-la poesia satirico-burlesca del primo Cinquecento.
Lucilla Bonavita (Istituto “N. Machiavelli”, Roma) Le donne narratrici nelle Cene di Antonio Grancesco Grazzini
Sebastiano Bazzichetto (University of Toronto) Il Tancredi di Ridolfo Campeggi: la tragedia di Gismonda sulla scena barocca
Michele Sità (Pázmány Péter Katolikus Egyetem, Budapest) Giovanni Boccaccio e Anton Francesco Grazzini detto Il Lasca. Donne del Decameron e de Le cene a confronto
Discussione
Venerdì 13 dicembre 2013
Ore 8,30-10,00 Terza sessione parallela
Sala Acaja – Rettorato, Via Verdi 8, piano terra
Sala Lauree del Dip. di Lingue, Via Verdi 10, 2° piano
Implicazioni boccacciane II
Presiede Alessandro Vitale Brovarone
Cinquecentesca II
Presiede Clara Leri
Matteo Leonardi (Università Della Val d’Aosta)
Boccaccio «gran maestro in Iscrittura». La citazione delle Scritture in funzione ironica e tragica nel Decameron
Cinzia Gallo (Università di Catania) Le donne ne Le piacevoli notti di Giovan Francesco Straparola
Raffaella Lascaleia (Università di Torino)
Cura per il corpo e per l’animo durante la peste del 1348: Ibn Khatima e i suoi epigoni
Simona Tardani (Università di Padova) L’ambiguità del femminile nella riscrittura del modello boccaccesco ne Le piacevoli notti di Giovanni Francesco Straparola
Luca Fiorentini (Università di Roma, La Sapienza) Le traduzioni dal Decameron nel commento dantesco di Benvenuto da Imola
Chiara Fenoglio (Università di Torino) Onore e compassione: le trasformazioni di Griselda negli Ecatommiti
Discussione
Venerdì 13, Ore 10,15-11,45 Quarta sessione parallela
Sala Lauree del Dip. di Lingue, Via Verdi 10, 2° piano
Sala Acaja – Rettorato, Via Verdi 8, piano terra
Figure femminili
Presiede Paola Trivero
Iberica
Presiede José Manuel Martín Morán
Borbála Lovas (Eötvös Loránd Tudományegyetem, Budapest)
Passionate or Fool? The Character of Gismunda and the Hungarian Secular Literature
Alberto Maffini (Università di Milano) Elementi e motivi della novella del enamorado portugués del Persiles
Angela Fabris (Universität Klagenfurt) L’agire simulato delle figure femminili di María de Zayas y Sotomayor
Francisco José Rodríguez Mesa (Universidad de Córdoba) La seconda «Patraña» e Decameron X 10: l’interpretazione di Griselda fatta da Juan De Timoneda
Javier Gutiérrez Carou (Universidad de Santiago de Compostela)Griselda da Boccaccio a Goldoni
Guillermo Carrascón (Università. di Torino) Accidenti femminili: la sposa risuscitata
Discussione
Venerdì 13, Ore 12,00-13,30
Quinta sessione parallela
Sala Lauree del Dip. di Lingue, Via Verdi 10, 2°
Sala Acaja – Rettorato, Via Verdi 8, piano terra
Autrici-narratrici
Presiede Giovanni Barberi Squarotti
Passaggi di genere II
Presiede Valter Boggione
Patrizia Pellizzari (Università di Torino) Donne in brigata: le narratrici in alcune raccolte novellistiche del Cinquecento
Guido Laurenti (Università di Torino) Tra racconto, esortazione e celebrazione: il De mulieribus claris e la trattatistica sull’«eccellenza» e la «dignità» della donna nel Quattro-Cinquecento
Simone Ventura (University of London) Traicté tresplaisant et recreatif de l’amour parfaitcte de Guiscardus et Sigismunde: la versione di Jean Fleury della storia di Sigismonda e Tancredi di Leonardo Bruni (da Dec., IV 1)
Raffaele Cioffi (Università di Torino) Vedove, ostesse e contadine: la metamorfosi dei personaggi femminili del Decameron nelle opere di Hans Sachs
Christopher Nissen (Northern Illinois University) La novella-romanzo e il romanzo-novella nelle opere di Giulia Bigolina
Erminia Ardissino (Università di Torino) Un novellare senza compassione. (In)fedeltà al Decameron e romanzo nel Seicento
Discussione
Venerdì 13 AULA MAGNA DEL RETTORATO – Via Verdi 8 Ore 15,00 
Seconda sessione plenaria - parte prima
Presiede Maria Luisa Doglio
Michael Sherberg (Washington University) Le consolazioni in anteprima: Boccaccio e Boezio
Riccardo Morello (Università di Torino) Raccontare per sospendere la violenza della storia
Igor Candido (Freie Universität, Berlin) «Diresti ch’ei scrivesse il Proemio leggendo le Eroidi di Ovidio»: ars amatoria e ars consolatoria nel Decameron
Béatrice Jakobs (Universität zu Kiel) Una fruttuosa concorrenza: la malinconia tra stato patologico ed umore positivo nella novellistica rinascimentale
Ore 17,00 Intervallo
Ore 17,30 Seconda sessione plenaria – parte seconda
Presiede Dario Cecchetti
Maria Rosso (Università di Milano)
Il Decameron nella Spagna dei Secoli d’Oro: Timoneda, Matías de los Reyes e María de Zayas
Domenico Chiodo (Università di Torino) Un labirinto di allegorie: il Corbaccio e l’amore
Simona Morando (Università di Genova) La letteratura come esorcismo e non come terapia: la via radicale del Seicento
Sabato 14 dicembre 2013
Ore 9,00-10,30 Sesta sessione parallela
Sala Lauree Lettere (Palazzo Nuovo, Via S. Ottavio 20)
Sala Lauree Giurisprudenza (Palazzo Nuovo, Via S. Ottavio 20)
Suggestioni secentesche
Presiede Roberto Gilodi Imitazioni, riscritture, rovesciamenti
Presiede Enrico Mattioda
Laura Nay (Università di Torino) «Quella Lucerna tenebrosamente chiara»: i «succhi salutari della medicina» e l’«acque inutile delle Muse»
Martin Marafioti (Pace University, New York) Narrative prescriptions after Bocaccio’s Decameron
Laura Bonato (Università di Torino) Principesse, squaquare, spitalere: le donne di Giambattista Basile
Snežana Milinković (Universitet u Beogradu) La donna nella novella barocca di Ignazio Giorgi
Clara Allasia (Università di Torino) «Giorgetiello acciaccare»: il corpo femminile e il disvelamento della verità nel Cunto de li cunti
Marcial Rubio Árquez (Università “G. d’Annunzio”, Chieti-Pescara)La cornice boccacciana en las adaptaciones de las novelle en la literatura castellana
Discussione
Ore 11,00-13,00 – Terza sessione plenaria
SALA LAUREE DI GIURISPRUDENZA (Palazzo Nuovo, Via S. Ottavio 20)
Presiede Arnaldo Di Benedetto
Andrea Torre (Scuola Normale Superiore di Pisa) «Cristiana cosa è ’l compatir all’afflizioni de’ miseri». Sul Decamerone spirituale di Francesco Dionigi da Fano (1594)
Pietro Gibellini (Università di Venezia, Ca’ Foscari) Dalla novella al sonetto: Boccaccio, Casti, Belli
Aldo Ruffinatto (Università di Torino) Così vicini, così lontani: Boccaccio e Cervantes

Conclusioni del Comitato Scientifico

Nessun commento: