17/03/21

il Dantedì dell'ADI scuola - 25 marzo, mosaico di video dalla scuole

                               Il Dantedì dell'ADI scuola

Per la giornata del 25 marzo l'Associazione ha promosso il progetto “Adotta un canto e portalo nella tua città... quando puoi”. L'iniziativa ha coinvolto 100 classi di diverse scuole collocate su tutto il territorio nazionale in una maratona di lettura “a mosaico”: ciascuna classe/scuola ha confezionato una tessera video del canto attribuitogli della durata di tre minuti, in modo da consentire un percorso completo del poema in 5 ore, che sarà visibile a partire dal 25 marzo al link


Ogni filmato contiene una parola chiave, un verso o una terzina emblematici, la
lettura di almeno 5 terzine, immagini della città della classe interprete e un
accompagnamento musicale scelto dagli studenti.
La proposta intende, al di là dell'occasione celebrativa, far emergere la nostra ricerca didattica sulle modalità attraverso le quali il poema dantesco può
ancora parlare ai giovani sollecitando gli studenti alla riflessione interpretativa e a  una comprensione profonda dei testi  letterari. 
Le 100 tessere di tre minuti, sorta di “tarocchi” di calviniana memoria, suggeriscono l'idea di cercare il proprio ingresso nel testo e auspichiamo che possano sollecitare chi guarda il mosaico a costruire percorsi di senso che lo attraversino individuando sempre nuove combinazioni.

Info: dante@adisd.it

08/02/21

Natascia Tonelli sulle figure femminili nella Commedia, 9 febbraio ore 18 in streaming

      DA FRANCESCA          A BEATRICE- 

LE FIGURE            FEMMINILI  NELLA            COMMEDIA

        Natascia Tonelli
    Professoressa ordinaria di                  Letteratura  italiana,Università     degli Studi di Siena

             Introduce
     Paolo Di Stefano
    Corriere della Sera

        Letture di
    Valeria Perdonò
  Il Menu della Poesia

In diretta streaming su
https://www.corriere.it/
https://www.facebook.com/corrieredellasera
https://www.facebook.com/FondazioneCorriere


04/02/21

Seminario telematico sugli illuministi meridionali - sessione ADISD

 Per uno studio della prosa e del

 lessico degli Illuministi meridionali

Seminario telematico, 11-13 febbraio 2021


11 febbraio ore 15 - Seconda Sessione aperta ai componenti dell’ADI-SD

Coordina: Silvia Tatti

  1. Giancarlo Alfano-Andrea Salvo Rossi, «Per questo creduto potere di comandare agli dei»: semantica della moltitudine nei Discorsi di Pietro Giannone
  2. Luigia Cavone, Tra fede e scienza: le parole degli illuministi di Puglia.
  3. Rita Ceglie, Sciascia e l'Illuminismo: da Voltaire a Beccaria, strizzando l’occhio a Montesquieu
  4. Annalisa Nacinovich, Educare all'antico per fondare il moderno: il classicismo "luminoso" di G. V. Gravina
  5. Lucia Olini-Cristina Nesi, La lezione del Settecento in Calvino e Levi, fra "esattezza", scienza e gride antiebraiche
  6. Adriana Passione, Da plebe a popolo: il tema dell’educazione attraverso la stampa periodica politico-sociale
                                 https://youtu.be/dS5dp2tPg7I

Programma dell'intero convegno: 

25/01/21

Didattica della Shoah - Palermo , gennaio/maggio (piattaforma Team)

 L'iniziativa è pubblicata su SOFIA n. 51771:  chi volesse, può iscriversi ancora fino al 27. Per informazioni i docenti possono rivolgersi alla prof.ssa AMBRA.CARTA@UNIPA.IT formalizzando la  richiesta di iscrizione al corso, utile ai fini dell'aggiornamento.


11/01/21

Dantedì 25 marzo 2021 - Invito alle scuole!

 

Dantedì 2021

“Adotta un canto e portalo nella tua città… quando puoi”

Il 25 marzo 2021 si celebrerà in tutta Italia la prima edizione del Dantedì, promosso dal Ministero dell’Istruzione, su un’idea di diverse istituzioni culturali e del “Corriere della Sera”.

La nostra associazione è tra gli enti che hanno pensato l’iniziativa, alla quale collaborerà coinvolgendo studenti e docenti di scuole e università. Vi invitiamo a una maratona di lettura che ripercorra l'intera Commedia “a mosaico”. La proposta non risponde ad una logica solo celebrativa o formale, ma punta a far emergere la nostra ricerca didattica sulle modalità attraverso le quali il poema dantesco può ancora parlare ai giovani. In linea con le sperimentazioni condotte dall’Associazione degli Italianisti, il Dantedì sarà l’occasione per valorizzare una didattica che solleciti gli studenti alla riflessione interpretativa e a una  comprensione profonda dei testi letterari.

L’iniziativa dunque si struttura in questo modo:

- 100 classi italiane adotteranno ciascuna un canto;

- Il canto assegnato non sarà letto integralmente ma sarà condensato in un video di tre minuti, che costituirà

una tessera, sorta di "tarocco" di calviniana memoria

- Queste tessere, pur nella libertà creativa di ogni gruppo/classe, dovranno contenere:

o una parola chiave che sintetizzi il significato del canto e che emerga dalla attenta lettura e

discussione che gli studenti svolgeranno guidati dal docente

o un verso/ una terzina emblematici

o la lettura di almeno cinque terzine

o accompagnamento musicale scelto dagli studenti

o le immagini di un luogo significativo della propria città/paese alla quale/al quale studenti e docenti

dedicano il canto

o eventualmente una foto della classe mentre legge il canto pubblicamente in un luogo esterno alla

scuola o nella scuola (il docente deve ricordare, in questo caso, di acquisire dalle famiglie le

liberatorie)

La composizione delle tessere costruirà il mosaico nazionale, nel quale le scuole partecipanti si inseriranno seguendo l'ordine dei canti e delle cantiche; la mattinata dei diversi istituti aderenti potrà sviluppare la riflessione sul canto adottato con letture più ampie, percorsi, accostamenti e confronti con altri classici europei utili a esplicitare l'idea interpretativa all'origine della tessera. Sarà possibile aderire all’iniziativa con una classe o con un gruppo di più classi. Per dare spazio a tutte le scuole, nel caso di un numero di adesioni superiore a 100 si accetterà un solo gruppo per scuola.

I docenti dovranno iscriversi all’iniziativa, attraverso i link sotto indicati entro il 23 gennaio 2021. Ogni docente potrà

scegliere una sola cantica, i singoli canti saranno assegnati per sorteggio entro il 31 gennaio.

Inferno:https://docs.google.com/forms/d/1FLRbFfV-dQQIhv2X1Za5v4Eg4SRYkx_dzOZ2JVcRgOo/edit?gxids=7628

Purgatorio: https://docs.google.com/forms/d/1FQYntKRNRr6JR0djpF_qvOaB6nLu7jLXihaE9NQKfVs/edit?gxids=7628

Paradiso: https://docs.google.com/forms/d/1ibEG-K_ZBAHpNXz3mrQlwDYgUYLl5_IRuKwrZnBoNZA/edit?gxids=7628

I video dovranno essere inviati all’indirizzo dante@adisd.it, entro il 16 marzo, in modo che si possano raccogliere e rendere disponibili a tutte le scuole interessate per la data del 25 marzo. Il formato dovrà essere MP4, preferibilmente orizzontale. L’invio dovrà avvenire tramite wetransfer o sistemi simili, che saranno comunicati in seguito. 

In una fase successiva ci proponiamo di raccogliere anche le sperimentazioni e i materiali di ciascuna scuola rendendoli consultabili sul sito della associazione in modo da consentire sia una riutilizzazione dei percorsi che un nuovo gioco combinatorio.

                                      10 gennaio 2021 Il consiglio direttivo dell’ADI-sd

09/11/20

PRATO. Gli incontri sulla cultura umanistica proseguono online

A seguito della chiusura al pubblico della biblioteca Lazzerini e al conseguente annullamento in presenza delle iniziative di Un autunno da sfogliare, gli ultimi tre incontri del ciclo di approfondimento sulla  cultura umanistica, organizzati da ADI (Associazione degli italianisti) e dalla biblioteca Lazzerini,  si terranno da remoto. 


Per partecipare agli incontri  basta collegarsi al servizio gratuito Google Meet: se si ha un account Google basta fare clic sul link qui comunicato, altrimenti basta aprire Google Meet e inserire il codice dell'incontro. Google Meet permette di visualizzare, ascoltare e intervenire alla conferenza attraverso la modalità chat.


Ecco il programma delle conferenze con i relativi link o codici a cui collegarsi.

_____________________________________________________________


12 novembre ore 15:  Incontro con Valeria Galimi (docente di Storia contemporanea all’Università di Firenze), Insegnare la Shoah: un compito necessario

Link: meet.google.com/kzr-uxxa-mbt

Codice: kzr-uxxa-mbt

_____________________________________________________________


19 novembre ore 15: Tavola rotonda con gli autori Gino Ruozzi, Gino Tellini, Lucia Olini, Beatrice Coppini, Cristina Nesi per presentare il manuale Didattica della letteratura italiana

Link meet.google.com/euh-gahw-tcz

Codice: euh-gahw-tcz


_______________________________________________________________


26 novembre ore 15: Incontro con Magda Indiveri (docente di Lettere al Liceo Galvani di Bologna)  La letteratura nella didattica a distanza è più vicina o lontana?

Link: meet.google.com/scz-eqky-zki

Codice: scz-eqky-zki

Gli incontri costituiscono occasione di formazione/aggiornamento certificata dall’ADI, riconosciuta dal MIUR come agenzia formativa,

 

 

Info: tel. 0574 1837800-7828

lazzerini@comune.prato.it

 

www.sistemabibliotecario.prato.it

 

 

 

 

05/11/20

Che Storia! 4 - IL BANDO

 Gentili professori, cari amici,

siamo lieti di comunicarvi che è stato pubblicato il bando della quarta edizione del concorso di scrittura Che Storia! 
Il bando di concorso, la scheda di partecipazione e la circolare con la quale il Ministero dell’Istruzione ha divulgato l’iniziativa sono disponibili alla pagina http://www.narrazionidiconfine.it/concorso/che-storia-4/.
Con l’occasione, vi ricordiamo che i dodici racconti finalisti della terza edizione sono stati pubblicati nel volume Tutta un’altra storia 3, a cura di Amedeo Feniello e Pietro Petteruti Pellegrino, con presentazioni di Francesca Romana de’ Angelis e Valeria Della Valle (Roma, Accademia dell’Arcadia, 2020). Il libro, edito con licenza CC BY-NC-ND 4.0, è liberamente scaricabile al seguente link: Tutta un’altra storia_3_web. Per ricevere una copia omaggio è sufficiente comunicarci l’indirizzo di spedizione.
Ricordiamo inoltre che la videoregistrazione e un album fotografico della premiazione sono disponibili, rispettivamente, agli indirizzi https://www.youtube.com/watch?v=c61gkH5iBYw&feature=youtu.be e https://www.youtube.com/watch?v=HRnqKxC7EPU&feature=youtu.be.
Un saluto cordiale,
Amedeo e Pietro

14/10/20

Metateatro, teatro e altra didattica oltre l’emergenza: un seminario per docenti e uno per studenti; un convegno.

 Seminario di formazione e aggiornamento didattico per docenti
        Metateatro, teatro e altra didattica oltre l’emergenza

I seminari intendono fornire un’azione formativa di aggiornamento nell’ambito della didattica

delle arti nella scuola, fornendo un percorso che metta in sinergia le conoscenze teoriche con le competenze pratiche. L’esigenza è quella di migliorare le abilità e le competenze transdisciplinari dei docenti, con l’obiettivo della loro spendibilità all’interno dell’ambiente scolastico. Ulteriore obiettivo è quello di ripensare la didattica del teatro a scuola e per la scuola dopo l’emergenza, sfruttando le potenzialità della didattica a distanza anche in presenza. Il seminario, condotto da docenti esperti nelle tematiche prescelte, avrà una durata di 30 ore, verrà svolto a distanza tramite piattaforma zoom ed in sinergia con il Convegno internazionale di Studi “Metateatro e altro teatro oltre l’emergenza”, che avrà luogo il 13, 14, 15 novembre pv tramite piattaforma zoom.

Il seminario rilascia un attestato valido ai fini dell’aggiornamento obbligatorio previsto per i docenti al superamento del 70% delle ore di frequenza.

Numero di ore 30 ore

Modalità di erogazione Zoom

Costo per docente Gratuito

Obbligo di frequenza 70% delle lezioni

Iscrizione per la partecipazione al corso: è necessario compilare il

seguente modulo:

https://docs.google.com/forms/d/1omVTWHII82IZpqYOTP_VYwWFlfh0CxC9iQfuf-pl_Ck/viewform?edit_requested=true

Calendario degli incontri

venerdì 9 ottobre 16.00-19.00

Rino Caputo, “Balzar vivi su la scena”. Genesi e sviluppo del personaggio in cerca d’autore

venerdì 16 ottobre 16.00-19.00

Donata Carelli, Teatro, prima forma di libertà. Metateatro, Teatro e Arti per tentare

l'evasione, complici: Pirandello, Camilleri, Taviani, Ricci-forte ed Emma Dante

lunedì 19 ottobre 16.00-19.00

Silvia Manciati, A distanza come in presenza: strategie e strumenti per una didattica della

Letteratura attraverso il Teatro

venerdì 23 ottobre 16.00-19.00

Luciano Mariti, Embodied simulation: valore culturale, tecniche, aspetti didattici della performatività teatrale e metateatrale

venerdì 30 ottobre 16.00-19.00

Giovanni La Rosa, Metateatro e Storia per una didattica inclusiva attraverso gli strumenti della Realtà Virtuale e della formazione a distanza (un viaggio virtuale da Savinio a Pirandello, da Mayorga a Elio Germano)

venerdì 6 novembre 16.00-19.00

Angelo Favaro, Todo modo: 1974. Leonardo Sciascia, l’arte e la teatralizzazione profetica della politica

lunedì 9 novembre 16.00-19.00

Florinda Nardi, La scuola il teatro e le altre arti: il valore educativo dell’emozione 

Partecipazione al Convegno “Metateatro e altro teatro oltre l’emergenza” che si terrà nelle giornate 13-14 e 15 novembre 2020


Incontri formativi per studenti

in sinergia con il Laboratorio Milla di Scritture letterarie per le scene dello spettacolo Metateatro e multimedialità oltre l’emergenza

Gli incontri intendono fornire un’azione formativa per gli studenti, che metta in sinergia il mondo della scuola con quello dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Il percorso prevede un’introduzione ai problemi della transcodifica dei testi letterari nel

linguaggio teatrale e cinematografico, con l’obiettivo di unire alle conoscenze teoriche le competenze pratiche e condurre gli studenti alla produzione di elaborati creativi sfruttando la comunicazione teatrale, cinematografica, multimediale.

Il percorso formativo, condotto da docenti universitari ed esperti della scena teatrale e cinematografica, verrà realizzato in sinergia con il progetto “Culture del Teatro Moderno e Contemporaneo. Per Angela Paladini Volterra” e condurrà gli studenti alla produzione di scritture sceniche e sceneggiature cinematografiche per la produzione di videoperformances con oggetto il rapporto fra teatro, società e realtà virtuale, temi cardine del progetto e del Convegno ad esso legato “Metateatro e altro teatro oltre l’emergenza”.

Per iscriversi è necessario compilare il seguente modulo:

https://docs.google.com/forms/d/1fflJ2CKT_faPfF0aQkdjeOy0-NRZu-qdGqTYE9VW1MI/edit?usp=sharing

Calendario degli incontri

lunedì 5 ottobre 17.00-20.00

Presentazione del Laboratorio e delle attività collegate, condotta dalla prof.ssa Florinda Nardi, con la partecipazione di Silvia Manciati, Donata Carelli e Marco Todisco

lunedì 12 ottobre 17.00-20.00

Apertura dei lavori del Laboratorio a cura della prof.ssa Nardi, con la partecipazione di

Silvia Manciati, Donata Carelli e Marco Todisco

lunedì 19 ottobre 17.00-20.00

Perplessità- Incontro/lezione con Federica Altieri, regista della compagnia Appercezioni

lunedì 26 ottobre 17.00-20.00

Incontro con Donata Carelli, sceneggiatrice

venerdì 30 ottobre 17.00-19.00

Incontro con Marco Todisco, videomaker

lunedì 2 novembre 17.00-20.00

Incontro con Emilio Genazzini, regista della compagnia Abraxa Teatro

venerdì 6 novembre 17.00-20.00

Incontro con Alessia Barbieri Pomposelli e Silvia Manciati, compagnia Arcadia delle 18 lune

lunedì 9 novembre 17.00-20.00

Raccontare per evocare: breve indagine non sul “cosa” ma sul “come”- Incontro con Roberto Baldassari, attore.

Partecipazione al Convegno “Metateatro e altro teatro oltre l’emergenza” che si terrà nelle giornate 13-14 e 15 novembre 2020

lunedì 16 novembre 17.00-20.00

Incontro con Paola Populin, AR.CA. film

lunedì 23 novembre 17.00-20.00

Indicazioni per la realizzazione dei lavori degli studenti a cura della prof.ssa Florinda Nardi, con la partecipazione di Silvia Manciati, Donata Carelli e Marco Todisco

lunedì 30 novembre 17.00-20.00

Indicazioni per la realizzazione dei lavori degli studenti a cura della prof.ssa Florinda

Nardi, con la partecipazione di Silvia Manciati, Donata Carelli e Marco Todisco

Seguiranno altri incontri da calendarizzare al fine di seguire i lavori degli studenti che verranno presentati durante un evento conclusivo di fine semestre.


10/09/20

21 settembre ore 16/19 CONVEGNO TELEMATICO ADI-SD

 ATTENZIONE E' NECESSARIA L'ISCRIZIONE  SULLA PIATTAFORMA SOFIA E POI  LA COMPILAZIONE 

DEL MODULO GOOGLE

 https://forms.gle/jxETcaNGW86qQBC49

   VEDI LE ISTRUZIONI NELLA LOCANDINA. 

                        
                       Dedicato a Simona di Bucci

Qui sotto, la mappatura dei video didattici che sono stati approntati da alcuni docenti dell'ADI-sd e che verranno presentati  durante il convegno telematico.  I video riguardano quattro ambiti che abbiamo individuato come gli aspetti più problematici sui quali interrogarci e confrontarci.

Si possono visionare al seguente indirizzo:


___________________________________

Congresso telematico ADI-sd – 21 settembre 2020

Indice dei videointerventi

Panel 1

Inclusione e "democrazia" in DAD

1.       Gabriele Beatrice (Adi Sd Toscana), Lettura e inclusione in DAD: la videorecensione come ipotesi didattica

2.       Andrea Bruscino (Adi Sd Toscana), Codice a (s)barre. Un possibile percorso di inclusione fra scrittura e teatro

3.       Leila Corsi (Adi Sd Toscana), La scuola senza spazio dell’incontr

Panel 2

Valutazione e interdisciplinarità

1.       Matteo Bensi (Adi Sd Toscana), Progettare e valutare un laboratorio interdisciplinare in modalità blended learning.

2.       Cristina Giacomucci (Adi Sd Marche), Fare di necessità virtù": come impostare le prove di verifica in tempi di didattica a distanza? Riflessioni, proposte, risultati.

3.       Claudia Mizzotti (Adi Sd Veneto), Come valutare l'attività della comunità ermeneutica virtuale? Qualche esperienza, alcune riflessioni provvisorie.

4.       Marianna Villa (Adi Sd Lombardia), Verso una valutazione sostenibile

5.       Matteo Zenoni (Adi Sd Lombardia), Verso una valutazione reticolare

Panel 3

Letteratura e dimensione virtuale

1.       Silvia Azzarà (Adi Sd Toscana), Didattica a distanza e didattica delle emozioni

2.       Alberto Bertino (Adi Sd Sicilia), L’insegnante potenziale. Abilità e competenze.

3.       Antonella Cioce (Adi Sd Puglia), Educazione letteraria nel biennio e nativi digitali: un incontro di frontiera

4.       Claudia Correggi (Adi Sd Emilia Romagna), La scrittura nella rete del contagio virtuale

5.       Ida Crispino (Adi Sd Campania), Rompendo la quarta parete. La letteratura e l'analisi testuale al tempo della DAD.

6.       Cristina Nesi (Adi Sd Toscana), La Letteratura e il panopticon cieco

Panel 4

La didattica dell’italiano per competenze nel contesto della DAD

a.       Per un inquadramento generale della didattica per competenze nel contesto della DAD:

1.a Luisa Mirone (Adi Sd Sicilia), Accorciare le distanze: l’argomentazione al tempo della DAD

2.a Paola Rocchi (Adi Sd Lazio), Il racconto della letteratura nell’epoca della frammentazione

3.a Stefano Rossetti (Adi Sd Piemonte), Il medium non è il messaggio. Schermi obbligati, libere scelte didattiche

b.      Riflessioni ed esperienze didattiche maturate nel contesto della DAD

1.b Linda Cavadini (Adi Sd Lombardia), Un pizzicorino al centro del petto. Pinocchio ad alta voce, e non solo

2.b Fabio De Propris (Adi Sd Lazio), Una unità didattica su “L’innesto del vaiuolo”

3.b Giovanni Fiesoli (Adi Sd Toscana), Parole in musica nel teatro del '700: un armonico connubio multidisciplinare in tempi di DAD

4.b Vittoria Foti (Adi Sd Lazio), Attualità dell’Arcadia a scuola

5.b Maria Rita Giansanti (Adi Sd Sicilia), Come le foglie: riflessioni metodologiche su un percorso poetico in realtà aumentata.

6.b Rossana Scalia (Adi Sd Veneto), L’incubo del contagio: XVII e XXI secolo a confronto

7.b Rita Sepe (Adi Sd Lazio), Il soffitto è diventato il mio cielo: la poesia in DAD

________________________________________________________

31/08/20

30 agosto 2020: è mancato il prof Andrea Battistini

 Con grande dispiacere l'ADI sezione didattica riceve la notizia della morte del prof Andrea Battistini, professore emerito di Letteratura Italiana nella facoltà di Lettere  dell'Università di Bologna, docente di tanti docenti, studioso di retorica, di Galileo e del '600, del rapporto tra letteratura e scienza,  che tanto si è speso per la divulgazione alta e l'approfondimento disciplinare in corsi e lezioni per gli insegnanti, sempre presente ai Congressi ADI. 

Lo ricordiamo nel suo insegnare in una lezione registrata presso la Scuola Normale di Pisa, un anno fa, rivolta ai docenti della scuola secondaria,  proprio su  "letteratura e scienza". 

https://youtu.be/ptEx_roXShw





30/05/20

Concorso letterario BOCCACCIO GIOVANI VIII EDIZIONE

Il Boccaccio al tempo del Coronavirus. I racconti dei ragazzi tramite Internet per l’ottava edizione del Concorso letterario

 “Oggi, come ai tempi in cui è ambientato il Decameron, un nemico invisibile ha innescato la paura delle relazioni, ha interrotto la catena degli incontri, ha disgregato il desiderio di vicinanza, elevando il pericolo del contagio a giudice dei nostri comportamenti, e come allora potrebbe essere di aiuto cercare di riallacciare quei fili strappati attraverso la narrazione, questa volta a distanza. Il nostro vantaggio rispetto ai tempi del Boccaccio è palese: la tecnologia, i mezzi di comunicazione, che in questo periodo si sono finalmente rivelati nelle loro più positive qualità e potenzialità. La scrittura ha la stessa forza di molti secoli fa, ma ha molti più strumenti per essere messa in pratica. Scrivere oggi significa anche salvare la memoria di questo momento buio, aspettando di riveder le stelle”.
A dirlo, ricordando la nuova scadenza del 31 dicembre prossimo del Concorso letterario rivolto agli studenti del terzo e del quarto anno delle Superiori, è lo scrittore Marco Vichi, membro della Giuria del “Boccaccio Giovani”, presieduta da Natascia Tonelli dell’Università di Siena e dell’Ente nazionale Giovanni Boccaccio,  e di cui fanno parte anche Anna Antonini (Scuola Normale di Pisa), Federigo Bambi (Università di Firenze), Mariangela Molinari  (Assessorato all’Educazione a riposo).

L’edizione di quest’anno, l’ottava, è dedicata al tema dell’”Amore appassionato, contrastato, impossibile da domare e limitare, che conquista il cuore e spenge la mente”, ed è rivolta agli studenti delle scuole secondarie di II grado (al terzo e al quarto anno scolastico) di tutto il territorio italiano, a partire dalla Regione Toscana.

“Ogni momento difficile è un’occasione per mettere alla prova noi stessi, per collaudare le proprie risorse, il proprio “apparato etico”, la propria capacità di salvare e utilizzare il proprio immaginario - aggiunge Vichi - . I grandi eventi negativi, come le guerre o le pestilenze, sono delle presse: spremono la nostra più vera umanità, ma fanno anche emergere con forza le ingiustizie e le fragilità sociali. Meglio non buttare via questa occasione affidandosi alle sole distrazioni, sarebbe meglio cercare di esplorare quei territori sconosciuti nei quali non abbiamo mai saputo o voluto avventurarci”.
“Nonostante l’emergenza sanitaria dovuta al Covid 19 e alle misure restrittive del Governo per contrastare la diffusione del contagio del virus, o forse proprio per questo, i ragazzi hanno accolto la sfida e dato libero sfogo alla loro creatività, inviandoci  i loro primi racconti - afferma Simona Dei, presidente dell’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio -. Come è nostra consuetudine raccoglieremo i lavori migliori in un’antologia, che presenteremo durante la premiazione ufficiale, che si terrà nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze, anche se non sappiamo ancora quando, vista l’epidemia in corso. Appena possibile comunicheremo la data a tutti i partecipanti al concorso con l’augurio di poter festeggiare insieme a loro anche la fine  di questa emergenza”.

Il bando di concorso è reperibile sui siti Internet dell’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle Ferrovie, del Ministero dell’Interno, dell’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio, del Comune di Certaldo, dell’Ente nazionale Giovanni Boccaccio.
L’opera (il cui numero di caratteri non dovrà essere inferiore a tremila battute né superiore a diecimila, spazi inclusi) dovrà essere inviata dall’Istituto scolastico frequentato dall’autore o dall’autore stesso entro il 31 dicembre 2020, esclusivamente tramite email a concorsoletterarioboccacccio@gmail.com,  precisando nell’oggetto “Concorso Boccaccio Giovani VIII edizione”. 

I premi prevedono per le prime tre opere classificate, 300, 200 e 100 euro e iscrizione online a un corso di scrittura creativa al laboratorio “Lalineascritta” di Antonella Cilento. Verranno, inoltre, messi a disposizione biglietti per spettacoli teatrali, concerti ed eventi nelle principali città della Toscana e del territorio nazionale, nonché pubblicazioni di rilevante valore letterario.

Il Concorso, promosso dall’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio, si svolge in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, con il patrocinio dei Comuni di Certaldo e di Firenze, e dell’Unione dei Comuni del Circondario Empolese Valdelsa. 

23/05/20

Assemblea pubblica on line 3 giugno ore 17



Gentilissim@,

siamo lieti di invitarvi ad un momento di riflessione pubblica sul tema dell'educazione a distanza che in questi giorni è stata al centro, pur su livelli differenti, del nostro lavoro.

Non solo perché è stata tale forma che ha consentito di mantenere una relazione con le alunne gli alunni ma anche perché durante l'emergenza covid-19 si sono moltiplicate le voci che hanno visto nel digitale la soluzione per alcuni problemi della scuola.

Pensiamo però che tale prospettiva non possa essere né semplificata né data per scontata e per tale ragione con l'iniziativa: “Critica della ragion tecnologica: per un dibattito pubblico sulla didattica a distanza” (si allega locandina dell'evento) vogliamo aprire un riflessione critica su educazione e tecnologia in chiave costituente, rimettendo al centro del dibattito la relazione tra le pratiche di insegnamento/apprendimento e i dispositivi tecnologici.

L'assemblea pubblica on line si terrà mercoledì 3 giugno con l'inizio alle ore 17.00, sulla piattaforma google meet e l'accesso sarà garantito ai primi 200 partecipanti (per prenotarsi occorre compilare il seguente modulo https://forms.gle/qnGBwX3tQk4ynKq46. Successivamente verrà mandato il link per l'accesso). Tutti/e quelli/e che vorranno seguire potranno farlo attraverso la diretta facebook sulla pagina dell'Assessorato alla Scuola e Istruzione del Comune di Napoli.