16/03/22

25 marzo DANTEDI' - PROPOSTE PER LE SCUOLE

 

Iniziativa dell’Associazione degli Italianisti

per il Dantedì, 25 marzo 2022


Nell’ambito delle iniziative in occasione del Dantedì 2022, l’Associazione degli Italianisti (Adi) con la sua Sezione Didattica e con il suo Gruppo Dante propone a tutte le scuole secondarie superiori italiane di leggere, a partire dalle ore 12 del 25 marzo, alcuni brani ricavati dalla Divina commedia e dal Convivio riguardanti il destino delle vittime delle guerre. In un momento altamente drammatico per l’Italia, l’Europa e il mondo intero, anche la voce in apparenza lontana di un grande poeta del passato, che ha però conosciuto di persona gli esiti devastanti delle lotte e delle battaglie, può aiutare a capire quanto sia necessario continuare a proporre parole e azioni di pace, non in astratto ma pensando a vicende come quelle narrate da Dante, purtroppo così simili a quelle che avvengono tuttora.

Possiamo per esempio ricordare i combattenti caduti in battaglia (Manfredi di Sicilia, Buonconte da Montefeltro…), o le persone che devono fuggire dalla distruzione (come la madre che scappa con i figli da una casa in fiamme, Inf. 23, 37-42, versi che Tom Phillips, grande illustratore dell’Inferno, collegava a un’immagine prelevata da Guernica di Picasso), o addirittura il poeta stesso, che si rappresenta nella condizione di chi è stato bandito dalla sua città e dai suoi cari all’inizio del Convivio (I.3). 

La lettura di questi (o di altri) brani, adeguatamente introdotti e commentati, potrà aiutare studenti e docenti a riflettere sulla crisi in corso, che deve comunque spingere, anche attraverso la forza della letteratura, a ritrovare una dimensione di autentica pace, che è in fondo l’aspirazione ultima di Dante in tanti momenti della sua vita e sino alla fine del Paradiso.


Per le iniziative del Gruppo Dante dell’Adi, si veda il sito www.dantenoi.it.



Nessun commento: