21/09/15

Dante a Verona

Dante nel Terzo Millennio

La presenza di Dante nella letteratura,
nelle arti e nella comunicazione dal 2001 ai giorni nostri.

Un percorso  per riscoprire la popolarità di Dante.



Un percorso per contenuti
e per metodi
Dal 2015 (750° dalla nascita) al 2021 (700°
dalla morte) gli anniversari danteschi
offrono molte ragioni celebrative. Intento
dei promotori di questa iniziativa è andare
oltre le celebrazioni e rendere gli studenti
delle scuole superiori veronesi attori e
non semplici fruitori di studi danteschi nel
senso più lato, agendo sia sul versante dei
contenuti (temi, questioni, testi), sia su
quello metodologico.
La proposta è quella di cercare
nel più ampio spettro della cultura
contemporanea la presenza (usi,
riusi, abusi) di Dante: della sua figura,
delle sue opere, dei personaggi da lui
rappresentati, dei temi da lui affrontati.
In questo modo gli studenti trovano un
campo libero, non ancora oggetto di
studio da parte della critica accademica.
Il metodo proposto è quello della
ricerca, che si concretizzi nella forma
di tesine, utilizzando strumenti di
approfondimento e di studio propri delle
diverse discipline: storici, linguistici,
testuali, semiotici…
I risultati delle ricerche verranno
valutati, resi pubblici e proposti al
confronto con gli studiosi. In questo
modo anche la critica accademica può
trarre realmente giovamento dal lavoro
dei giovani.
_______________________________________________________________________________
Le fasi
2 ottobre 2015: presso la Gran Guardia di Verona dalle 11 alle 13, presentazione
del concorso a docenti e studenti sul tema “Dante nel Terzo Millennio. La presenza di Dante nella letteratura, nelle arti e nella comunicazione dal 2001 ai giorni nostri. Un percorso per riscoprire la popolarità di Dante”.
Il Prof. Arnaldo Soldani dell’Università di Verona terrà una relazione dal titolo “Dante, Verona e la lingua italiana”.

15 febbraio 2016: termine di consegna delle ricerche

4 aprile 2016: presso la sala Montanari della Società Letteraria, chiusura ufficiale del concorso con
proclamazione dei 3 gruppi vincitori e presentazione delle ricerche.
________________________________________________________________________________
Regolamento
1. Il concorso è destinato a studenti del triennio (3°, 4°, 5° anno) delle scuole superiori della provincia di Verona; i lavori devono essere prodotti da gruppi di massimo 5 studenti.
2. Gli studenti, sotto la guida dell’insegnante, devono produrre una tesina scritta, di massimo
20.000 battute (spazi compresi) ed una sintesi di 500 battute secondo il modello allegato a questo
regolamento.
3. Oggetto del lavoro di ricerca è la presenza di Dante nella cultura contemporanea, in opere letterarie,
filmiche, musicali, artistiche e più in generale nella comunicazione.
Tali opere devono essere successive all’anno 2001. In particolare possono essere indagate:
– uso dell’immagine di Dante poeta; – citazioni di opere dantesche, di passi delle opere o di personaggi danteschi;
– uso di aspetti linguistici e formali di ascendenza dantesca (lessico, strutture metriche);
– riutilizzo dei seguenti temi danteschi: l’aldilà e il sistema di punizione/premio; l’ascesa (sia come
salita fisica che interiore); l’impegno del cittadino per il bene comune.
4. Le tesine devono essere inviate in formato PDF esclusivamente  via mail all’indirizzo
eventibpv@bancopopolare.it 5. termine di consegna delle tesine: 15 febbraio 2016
6. Gli studenti autori delle 10 migliori tesine saranno invitati al Convegno del 4 aprile 2016, durante il quale esporranno in pubblico i risultati della loro ricerca. Le modalità di svolgimento del Convegno saranno rese note entro il 1° marzo 2016.
7. Le migliori 10 tesine saranno pubblicate con il contributo del Banco Popolare.
8. Gli autori delle 3 migliori tesine riceveranno in premio un riconoscimento economico.
9. La giuria sarà composta da:
Presidenza: Paolo Pellegrini,
Università di Verona; Daniela Brunelli,
Società letteraria di Verona
Membri: Daniela Ceoletta,
Massimo Natale, Lorenzo Carpanè,
Alessandra Zangrandi
Comitato tecnico-scientifico:
Avv. Rosario Russo, Presidente della
Commissione Cultura del Comune di Verona;
Prof. Stefano Quaglia, Dirigente dell’ufficio scolastico territoriale VII di Verona;
Prof. Carlo Bortolozzo, Liceo C.Montanari, Verona; Prof. Luca Bragaja,Liceo S. Maffei, Verona; Prof. Lorenzo Carpanè, Liceo Agli Angeli, Verona; Prof.ssa Lucia Olini, Liceo A. Messedaglia, Verona; Piergiorgio Zingarlini, Banco Popolare
Segreteria:
Banco Popolare
eventibpv@bancopopolare.it
0458675582


Nessun commento: